11 Semplici soluzioni se Safari non carica le pagine

Pubblicizzato come uno dei browser più efficienti, Safari sul Mac potrebbe farti passare notti insonni. Gli utenti infatti si lamentano spesso che Safari non carica le pagine su Mac. Certe immagini o video non vengono mostrate bene o il sito può reindirizzarti ripetute volte. O ancora, ti verrà chiesto di rimuovere i cookies e riprovare. Tende a diventare preoccupante quando non puoi più accedere a un sito-web sicuro. Sebbene questo possa essere un fastidio quotidiano, ci sono diverse soluzioni che puoi provare.

1. Fai un test alla tua connessione internet

Semplicemente, il tuo safari potrebbe non caricare le pagine per il motivo più banale: non sei connesso a internet. A volte succede che determinate pagine vengano aperte su altri dispositivi come cellulari o tablet, ma quando provi sul Mac quello che ottieni è una pagina vuota. La ragione è semplice, Safari non può caricare pagine se non è connesso a Internet. Se il tuo Mac non è connesso a internet, il tuo browser fallirà sempre nel caricare le pagine. Potrebbe anche essere dovuto a una connessione wireless debole o una ricezione pessima. La soluzione è essere sicuri di essere connessi a internet attivamente durante le tue sessioni sul browser.

2. Spegni e riaccendi il Mac

Un’altra soluzione per qualsiasi cosa che riguarda il computer è spegnere e riaccendere. Prima di spegnere però, ricordati di salvare il lavoro che stavi facendo. Spegnere il computer aiuta a rimuovere gli elementi di navigazione che non stavano lavorando bene in nessuna sessione. Togli il cavo di alimentazione. Ristarta il Mac e spera che questo risolva il problema.

3. Sii sicuro di utilizzare l’URL corretto

Sebbene gli utenti controllano la correttezza dell’URL, a volte, un piccolo errore di battitura potrebbe essere la ragione per la quale la pagina non viene caricata. Se non riesci ad accedere a pagine o siti-web ripetutamente, il problema potrebbe essere un URL sbagliato. E’ ora di assicurarti che stai digitando l’indirizzo correttamente. In gran parte dei casi, è un URL sbagliato a causare l’errore, non il browser.

4. Rimuovi i dati specifici del sito

A volte Safari non carica le pagine di un particolare sito web o di una lista di siti. In questo caso, hai bisogno di eliminare i dati memorizzati su questi siti-web. Ecco come puoi farlo:

  1. Vai su Preferenze in Safari
  2. Vai a Privacy
  3. Apri la sezione Dettagli
  4. Cerca il nome del sito-web che non viene caricato
  5. Seleziona il sito-web e clicca su rimuovi
  6. Seleziona altri siti-web a cui vuoi rimuovere i dati memorizzati
  7. Clicca su Fatto

Puoi anche pulire l’intera cronologia di tutti i siti-web che hai visitato. Ecco come:

  1. Apri Cronologia
  2. Vai a Pulisci Cronologia e Dati dei Siti-Web
  3. Seleziona la porzione di tempo della cronologia che vuoi eliminare
  4. Clicca su Pulisci Cronologia

5. Cambia i DNS di Google

Un’altra causa riguardante il caricamento delle pagine è un malfunzionamento dei DNS. La soluzione è configurare i DNS di Google apportando alcune piccole modifiche, in questo modo:

  1. Vai al Dock
  2. Apri Preferenze di Sistema e vai su Rete
  3. Clicca su Avanzate e seleziona Impostazioni DNS
  4. Clicca sull’icona del più e inserisci 8.8.8.8
  5. Ora clicca su Ok

Per controllare subito se le pagine vengono caricate, avvia il browser nuovamente.

6. Controlla il ‘Parental Control’ sui siti-web

Certe pagine potrebbero rifiutarsi di caricare a causa dell’impostazione restrittiva. Potrebbero infatti essere filtrate quando tenti di accederci dal tuo account. Per risolvere questo problema, la cosa migliore da fare è verificare con l’amministratore del sito. Se loro disabilitano i controlli, sarai in grado di visitare la pagina.

7. Cancella i cookies e le caches di Safari

Immagini, video, password, moduli – tutto può interrompere un’esperienza di navigazione che stava andando liscia. Per eliminare cookies e caches da Safari ti basterà seguire le istruzioni qui sotto:

  1. Vai su Safari e clicca Preferenze
  2. Vai a Privacy e seleziona Rimuovi tutti i dati dei Siti-Web
  3. Clicca su Conferma

Siccome questi file possono rallentare il tuo sistema è meglio eliminarli il prima possibile. Una volta che hai ripulito il tutto dovrai inserire i tuoi dati per il Log-in e altri dettagli nei siti.

8. Aggiorna Safari

Apple rilascia aggiornamenti di software per Safari regolarmente. Può succedere che una vecchia versione del browser non sia più in grado di supportare determinati requisiti di navigazione. Potrebbe quindi esserti utile controllare se ci son aggiornamenti disponibili e nel caso scaricare l’ultimo uscito per Safari.

Alternativamente, il tuo sistema potrebbe avere bisogno di aggiornamenti per visualizzare le pagine in modo corretto.

9. Disattiva le estensioni

Certe estensioni possono impedire il caricamento delle pagine web bloccandole. Potresti non vedere pubblicità o Pop-up. Disattiva le estensioni e avvia Safari per caricare le pagine.

  1. Vai su Preferenze in Safari
  2. Vai su Estensioni
  3. Trova la casella che dice Abilita Estensione e disattivala

Se Safari riesce a caricare la pagina hai risolto. Controlla tutte le estensioni una ad una fino a quando disattivi quella giusta.

10. Usa un VPN (Virtual Private Network)

A volte i siti-web non caricano perchè son bloccati a cause del ‘Parental Control’. Altri siti possono essere bloccati per determinate regioni. Per aggirare questo sistema gli utenti utilizzano e suggeriscono di creare un account VPN. Ti permetterà di goderti una sessione di navigazione senza però mostrare a nessuno la tua posizione o tuoi dati utente, rendendolo un canale sicuro.

11. Cambia browser

Sebbene Safari sia il browser costruito per Mac, gli utenti potrebbero considerare lo spostarsi su un altro browser per risolvere finalmente i problemi di prestazione. Altri browser come Kingpin offrono una navigazione sicura con modalità in incognito e alti livelli di privacy garantita. In oltre, Kingpin non memorizza cronologia, cookies e dati inseriti dall’utente. Quindi se stai pensando di passare a un’altro browser, perchè non sceglierne uno più sicuro?

Lascia un commento